Spezialmente.it
 
Montetto: promossi e bocciati
Tamburrini
23 Luglio 2006 ore 02:38, (Eventi SPM: Montetto)
  • -
  • +
  • commenta  condivisi su:    http://www.wikio.fr  
Torneo concluso, è tempo di bilanci: con la scusa di dare i voti, ripercorriamo queste 3 pazze pazze settimane. E la mente già vola al 2007...
In attesa dell'intervento della redazione, che racconterà vicende ed emozioni dell'ultima serata, proviamo a raccogliere le idee e individuare fatti, momenti e persone che hanno reso speciali le tre settimane del Bonanni (chissà come mai, siamo certi che mancheremo anche al custode...Che dite, l'abbiamo sparata troppo grossa?), e fissarle in questo articolo, come una foto-ricordo da mettere sopra la scrivania.

Per dare forma a questa foto abbiamo scelto di dare i voti, individuando "promossi e bocciati del Montetto 2006". Onde evitare che qualcuno si risenta (specie i bocciati), ricordiamo che la suddivisione è arbitraria e opinabilissima, e soprattutto che lo spirito dell'articolo è assolutamente scherzoso.



PROMOSSI



10 - Ferramenta Fosella. Per quanto ci riguarda, i vincitori morali del torneo. Forti, con quell'aria un pò naif che li rende simpaticissimi, ma talmente sfigati da restare sempre ai margini della gloria. L'anno scorso l'infortunio a Bollentini; quest'anno una rogna indicibile in semifinale, e l'handicap nella finalina che li ha tenuti fuori dalla zona-premi. Pareadossalmente, l'unico riconoscimento ottenuto è quello che meritavano di meno, e non ce ne voglia l'ottimo Strà, autore di un gran Montetto, cui è andato il premio di miglior giocatore. Corretti e lontanissimi dalle polemiche, sono una risorsa vitale per il Montetto.



9 - Dinicolantonio (in campo). Magari l'interessato ci smentirà, ma secondo noi se lo sognava pure la notte, di vincere il Montetto. Dopo le delusioni degli anni scorsi, ecco la rivincita. In campo è sempre il solito: veloce e alla caccia del sinistro risolutore, che gli ha fruttato quasi più soprannomi che gol. Se ha segnato il 70% dei gol della sua squadra un motivo ci sarà, no?



8 - Il Bonanni. Ok, è vero e l'abbiamo già scritto: il Montetto ha perso quel fascino zingaresco che solo sassi e sabbia potevano dargli. Tuttavia i pregi del nuovo impianto superano di gran lunga i difetti, e lo qualificano come prima scelta per le prossime edizioni. Il terreno, in erba sintetica piuttosto soffice, è una gioia per chi lo calpesta; la tribuna è spettacolare per visibilità e funzionalità; il rischio di perdere palloni c'è ma è ben altra cosa rispetto al passato, per la gioia di chi deve raccattarli e per il portafoglio degli organizzatori; C'è lo spazio per riscaldarsi bene prima della partita; Certo, quel distributore automatico di bevande toglie un pò di poesia rispetto all'epico Kiro, forzato al campo tutta la scorsa edizione, ma tant'è...Buona trovata, insomma.



7 - Dinicolantonio (fuori dal campo) e Rappa: insomma, gli organizzatori. Si, via, il (temutissimo) "giudizio sull'organizzazione" è positivo. Gestire una squadra è complicatissimo, figurarsi "auto-organizzare" un torneo come il Montetto. Hanno gestito bene più o meno tutto: rigidi il giusto sui pagamenti e la consegna delle rose (questione spinosissima), hanno gestito bene il caso-Celtic, hanno arbitrato più del 50% delle partite (più Dini, a dire il vero...) -a proposito, promossi d'ufficio gli occasionali refereè: Dei, Geissa, Rege, Montini e chi non ricordiamo-, e hanno sbrigato tutte le faccende logistiche: ad esempio, è stato simpatico trovare il nome delle squadre sulle porte degli spogliatoi. Unica pecca: si poteva fare qualcosa di più per salvare la finale. Senza l'epilogo, il torneo ha perso qualcosa.



6 - Buzzurri. Ad un passo dall'essere la squadra-rivelazione del torneo, li premiamo ugualmente per aver giocato, da protagonisti, la partita più bella: il quarto di finale contro i Polli. Quella scritta sulle maglie ("Falegnameria Drovandi") in effetti non mente su alcuni giocatori, ma non è detto che sia un difetto: il cuore, la grinta e un sano Spirito-Montetto li hanno portati ad un passo dall'impresa. Abbiamo ancora negli occhi l'immagine di Tilesi che lotta come un dannato con il ginocchio a pezzi: bravo, bravi.



Promossi, in ordine sparso: il gol di Rappa contro gli Outsider, la sassata di G. Cozzani contro la F. Fosella, i capelli di Tognari (e di Montini), il nome della squadra di Bertucci (nonchè il retro della sua maglia: ci chiediamo se quel 49 rappresenti qualcosa), Colombo degli Outsider, il Pollaio, Ferrari di Inama Diffusion, il gol di A. De Biasi e l' AC Colombaio, "Killer" dei Ria Beach, chi raccattava i palloni dietro la porta lato-spogliatoi, il gol di tacco di Palumbo contro i Polli e la musica dei Roxette (che non c'entra una mazza, ma è promossa a prescindere)



BOCCIATI



5 - AC Giannetti. Eh si, ci si aspettava qualcosa di più dalla squadra di capitan Lubrano. L' articolo di Kill Phil spiega bene le cause di questa mini-disfatta: noi abbiamo avuto la sensazione che mancasse quel qualcosa in più, quel mordente che ti fa dare il 200%...3 sconfitte di misura, in fondo. Resa onorevole, verrebbe da dire: non se sei la squadra più titolata del Montetto, se hai tra le tue fila il papà (non padre, sa di despota) del torneo. Rifondare, scriveva Filo: secondo noi, invece, si può ricreare. E riportare Via Giannetti dove gli compete.



4 - Celtic Old Style. Dare questo voto fa male, perchè va a colpire una squadra che apprezziamo per i valori e gli ideali che incarna, a partire dal suo capitano. Purtroppo, però, dobbiamo registrare un atteggiamento polemico e poco costruttivo che, siamo convinti, li ha condizionati più del dovuto nel match contro la Fulgor Vicci. Le statistiche sono impietose: anche senza penalizzazione sarebbero usciti, e purtroppo per loro l'unico dato è questo. Che le lacrime di capitan Rege siano battesimo vincente per il futuro.



3 - L'assenza del fuorigioco sui calci di punizione. Su un campo piccolo come il Bonanni, ogni fallo dalla metà campo in avanti diventa un'azione potenzialmente pericolosa: soprattutto perchè chiunque poteva gironzolare intorno ai portieri con intenti dolosi, coprendo la visuale od ostruendone i movimenti. Da che mondo è mondo, nel calcio a 7 c'è il fuorigioco sui free-kick: perchè al Montetto no? Speriamo di trovare buone nuove nel regolamento 2007...



2 - I Blues. Partiti, crediamo, con discrete ambizioni, i ragazzi di Felici si sono sciolti come neve al sole. Nella rosa compariva lo spauracchio Luca Romiti (solo omonimo dell' addetto stampa dello Spezia) che, ahiloro, non si è mai visto. Un paio di buoni primi tempi, poi la mancanza di organizzazione li ha spinti in basso, squadra con la peggior differenza reti. Malinconica l'ultima uscita, in 6 contro 7 e senza portiere. Peccato, c'erano un paio di buone individualità: Romitinho, dove sei?



1 - Le polemiche / questione tesserati. Dopo le roventi discussioni della scorsa estate (spulciare il forum, se non ricordate), quest'anno è filata più o meno liscia. E' dispiaciuto, quindi, leggere alcuni interventi tutt'altro che in linea con lo spirito del torneo. Mancanza di serenità nell'accettare i verdetti, giusti o sbagliati che siano (da parte dei Celtic), mancanza di sensibilità (in chi li ha provocati) e qualche spruzzatina di veleno di troppo. L'importante è che si sia risolto tutto, come crediamo. E se il 2007 fosse l'anno -come auspica Filo- in cui, finalmente, la smetteremo?



0 - M. Cozzani. Voci incontrollate sussurravano di secondi fini dietro ai nostri elogi per il portiere della Mappez...Insomma, ci davano degli orecchioni. Questo zero serve per smentire tali malignità, per ribadire che verso il miglior giocatore del torneo nutriamo solo stima "tecnica"...E per tranquillizzare almeno un paio persone. Anzi, gli diamo ZERO SPACCATO per aver sbattuto fuori la nostra Denti Stretti e aver strozzato in gola l'urlo della Ferramenta Fosella. Ma un pò di cuore no, eh?



Bocciati, in ordine sparso: l' Enigmista (tanta pubblicità, per lui e la sua maglia, poi appena 8 minuti di torneo), l'uscita di Cabano sul primo gol di Rege, le (rare) scaramucce tra pubblico e giocatori, la maglia di Bertucci alla cena pre-torneo (promosso, invece, il suo coraggio nell'indossarla), la penuria di parcheggi fuori dal campo, gli articoli di Bisti, le offese agli arbitri e le ciabatte di Dini.

La nostra cartolina è questa: quando, quest'Inverno, saremo bloccati a casa dal freddo, dalla febbre, dagli impegni, o semplicemente dalla malinconia...Andremo a riguardarla, portatrice di ricordi e profumi. Speriamo sia così, almeno un pò, anche per voi.
Tamburrini
 
Vota l'articolo
Per votare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Informazioni sull'articolo: 7 voto medio su 3 voti ricevuti, 4 commenti, 2430 letture
Commenta
Attenzione!
  • Sun-TIMES s.r.l. declina ogni responsabilità circa il contenuto dei commenti degli utenti della community relativamente agli articoli della redazione giornalistica di Spezialmente.it. L'autore dei commenti si assume interamente la responsabilità penale e civile di ciò che scrive.
caratteri rimasti
Per commentare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
lobont22
25.7.2006 ore 19:36
grazie per avermi "promosso" io darei un 10 al custode
mosca
24.7.2006 ore 01:57
bravo ricky. bell'articolo e grazie per le parole spese per i buzzurri... io sinceramente, uisp o non uisp, sarei per il fuorigioco sulle punizioni: è un vantaggio grosso poter mettere un paio di giocatori davanti al portiere, e, a mio parere, è scorretto.. comunque se ne riparlerà! ciao a tutti...
Tamburrini
23.7.2006 ore 16:11
Sul fuorigioco è vero, ho preso un granchio...Che dire, ritiro il 3! :-).
FC_Polli
23.7.2006 ore 11:48
Un' unica precisazione: faccio il campionato uisp a 7 da diversi anni e il fuorigioco su punizione non esiste, quindi giusto non ci sia nemmeno al montetto.... x il resto discreto articolo e buon torneo, rovinato ahinoi, dall'epilogo... non ritengo ci siano colpe specifiche da parte di nessuno, ma è brutto constatare come una finale come quella di ieri non renda giustizia al montetto stesso.... peccato, cmq complimenti alla mappez
Pubblicità
Attenzione! I forum di Spezialmente.it sono moderati dallo staff del portale, che provvedono ad eliminare i post ritenuti non consoni alla pubblicazione. Sun-TIMES s.r.l. declina ogni responsabilità circa il contenuto delle discussioni. La sezione "Vip Blog" è un'area concessa da Spezialmente.it in piena gestione ai singoli blogger: Sun-TIMES s.r.l. e lo staff di Spezialmente.it declinano ogni responsabilità riguardo i contenuti ivi comparsi. L'autore dei commenti si assume interamente la responsabilità legale e penale di quanto scrive e della veridicità dati inseriti al momento della registrazione.