Spezialmente.it
 
Il Montetto è pulito!
Tamburrini
4 Luglio 2006 ore 01:36, (Eventi SPM: Montetto)
  • -
  • +
  • commenta  condivisi su:    http://www.wikio.fr  
Disastroso esordio per i team degli organizzatori: cade anche la Kawasaki Cintoi di Rappa; Bene i Buzzurri. E il torneo entra nel vivo.
Di questi tempi, sommersi da vocaboli come intercettazioni, doping, frode, scomesse e bla bla bla, la notizia ha dello straordinario. L' ho urlato nel titolo, lo ribadisco qui: il Montetto è pulito.

"Organizzazione": questa parola è spesso sinonimo di raggiri, mastruzzi, verdetti impostati (se non decisi) a tavolino. Personalmente, quando la associamo al calcio ci viene in mente Lucianone Moggi che parla al cellulare dalla pista d' atletica del "Delle Alpi".

Brutta roba, insomma.

Invece, straordinaria normalità, pare che al Montetto 2006 il termine "Organizzazione" non sia un comodo lasciapassare per la vittoria. All' esordio la Mappez di Dinicolantonio è caduta sotto i colpi dei misteriosi Outsider; ieri seraè toccato alla Kawasaki Cintoi di Rappa cedere contro l' AC Colombaio.

Partita magica, partita da Montetto. Partita che vale la pena raccontare.

I Cintoi partono in quarta e schiacciano i pegazzanini nella loro area di rigore. La sensazione, memori delle passate edizioni, è che da lì a poco sarebbe partita la goleada.

Sensazione felice, perchè quando la porta di De Biasi viene violata per la prima volta sono passati nientepopodimeno che 3 minuti e 10 secondi.

L' AC Colombaio, per l' occasione con casacche arancioni (Ma si gioca a Spezia o a Ivrea?), appare volenterosa ma arruffona e confusionaria. Da manuale il secondo gol: con De Biasi impegnato a piazzare la barriera, i neroverdi battono la punizione e segnano a porta più o meno spalancata: 2-0. Dura legge del gol: nessuno aveva chiesto la distanza.

Il primo quarto d' ora mostra come i finalisti del 2005 siano tosti: impenetrabili in difesa, con il vigoroso Cioni ultimo baluardo, e squadra pungente sia sugli esterni che in avanti.

E invece...Invece accade quel che non ti aspetti. Ti accorgi che il Colombaio ha un paio di elementi interessantissimi, fastidiose zanzare capaci di punzecchiare il granitico avversario. Un missile da fuori area e un incursione centrale sanciscono il 2-2.

La ripresa vede i pegazzanini senza più timori reverenziali, non più schiacciati nella loro metà campo, e il match si sviluppa tra falli e controfalli pittorescamente gestiti dal simpaticissimo Dei, occasionale "refereè".



"Chi la fa l' aspetti", recita un inflazionatissimo proverbio. Deh: il 3-2 del Colombaio arriva esattamente come era scaturito lo 0-2. Punizione a porta vuota, con avversari impegnati a protestare.

Profumo di impresa al Bonanni. La Kawasaki si innervosisce e non incide, con Rappa forse un pò statico e quasi sempre spalle alla porta: anzi, un rapido contropiede porta a 4 le reti colombine. Il terzo gol cintoista rende elettrico il finale: 4 minuti di recupero, accenno di rissa (un espulso) e diverse sassate in direzione De Biasi, autore di un paio di pregevoli interventi. Dopo un maxi-recupero di 4 minuti l' AC Colombaio può dare il via ai festeggiamenti: prima vittoria al Montetto. Vittoria inaspettata, sudata, sofferta...In una parola: bellissima.

Per i delusi cintoisti tanta delusione e un pizzico di incredulità. La squadra è forte, può risollevarsi. A patto di capire cos' è che non va.



Nell' altro match di giornata esordio vincente per i Buzzurri contro i Ria Beach. 8-3 il punteggio finale di una partita che, per quel che abbiam visto, vivace e frizzante. La sensazione è che i Buzzurri di giallo vestiti siano squadra da tener d' occhio: numerosi ed affiatati, hanno portato in gol Tilesi e Gasparro (mattatori del match), nonchè Buraglia, Delfino e il portiere Morelli, glaciale dal dischetto.

Poco da dire sui Ria Beach di rosso vestiti. Li conosciamo poco (colpevolmente), e non possiamo che registrare lo scatto di nervi di un loro giocatore, espulso per ingiurie verso il direttore di gara. Per loro, beh, il prossimo match sarà già una finale.

MVP dell' incontro? l' arrazzato Buraglia: pettinato (?) come Paulo Roberto Cotechinho, ha messo in subbuglio la retroguardia graziotta a suon di scatti e proficui scambi con i compagni di reparto.

Nella giornata di oggi anche il Montetto si inchina alla legge di Italia-Germania: si ripartirà domani con ben 3 incontri. Tre ore di polemiche, divertimento, risate e simpatia. Tre ore di Montetto.
Tamburrini
 
Vota l'articolo
Per votare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Informazioni sull'articolo: 8 voto medio su 4 voti ricevuti, 2455 letture
Commenta
Attenzione!
  • Sun-TIMES s.r.l. declina ogni responsabilità circa il contenuto dei commenti degli utenti della community relativamente agli articoli della redazione giornalistica di Spezialmente.it. L'autore dei commenti si assume interamente la responsabilità penale e civile di ciò che scrive.
caratteri rimasti
Per commentare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Pubblicità
Attenzione! I forum di Spezialmente.it sono moderati dallo staff del portale, che provvedono ad eliminare i post ritenuti non consoni alla pubblicazione. Sun-TIMES s.r.l. declina ogni responsabilità circa il contenuto delle discussioni. La sezione "Vip Blog" è un'area concessa da Spezialmente.it in piena gestione ai singoli blogger: Sun-TIMES s.r.l. e lo staff di Spezialmente.it declinano ogni responsabilità riguardo i contenuti ivi comparsi. L'autore dei commenti si assume interamente la responsabilità legale e penale di quanto scrive e della veridicità dati inseriti al momento della registrazione.