Spezialmente.it
 
Scrivere di Spezia e Scrivere da Spezia
Redazione SPM
27 Settembre 2007 ore 16:45, (Notizie: Editoriali)


Attenzione: notizia della testata giornalistica "Spezialmente", attiva dal 7.4.06 all'11.4.08


  • -
  • +
  • commenta  condivisi su:    http://www.wikio.fr  
Un’inchiesta a puntate sulla vita culturale della città.
Terminate le vacanze, ritornati tutti nel paese allargato che è ormai diventato Spezia - dati demografici alla mano - è giunto il momento di fare un check - up, di prendere la temperatura alla città in cui viviamo. Spezialmente, sempre attenta alle istanze che sorgono da più parti, vuole avviare un’indagine, verificare un’ipotesi.
Tutto ciò partendo da un interrogativo ben definito. La vita culturale di una città rappresenta lo specchio fedele del suo stato di salute? Vale a dire: le proposte, i fermenti, le idee, che vediamo nascere e crescere intorno a noi giorno dopo giorno, sono adeguate ad una realtà da capoluogo di provincia? Con tutte le implicazioni, positive e negative, che questa definizione - capoluogo di provincia - porta con sé?
E’ noto che Spezia ha rappresentato – nel passato – una polo culturale di primo piano. Non intendiamo tornarci sopra, al Bar Peola e dintorni. Ma oggi? Come mai nessuno sente il bisogno di azzardare un bilancio, un prospetto della vivacità culturale di oggi?
A nostro parere, tali quesiti sono più che legittimi, e un’indagine di questo tipo è necessaria. Perché se davvero ciò che andremo ad indagare è legato a doppio filo allo stato di salute della città, questa inchiesta ci dovrebbe aiutare ad interpretare quale direzione la nostra comunità abbia intrapreso e stia percorrendo. Capire dove andiamo attraverso la conoscenza di cosa siamo, o cosa siamo diventati.
Questa indagine a puntate avrebbe potuto esplicitarsi in modi e maniere differenti, perciò intendiamo dar conto delle nostre scelte. Abbiamo deciso, per maggiore conoscenza della materia, di identificare la vita culturale con la scrittura, scelta non perfettamente inclusiva e difettosa per natura. In realtà verranno compresi anche altri aspetti, come ad esempio il fumetto, ma in parte preponderante – intendiamo denunciare tale manchevolezza sin da ora, ad esempio nei riguardi del vasto campo delle arti visive – ci si occuperà della scrittura, appunto per ragioni di maggiore conoscenza tecnica.
Si è poi scelto di abbozzare un quadro della realtà cittadina attraverso l’intervista, il contatto diretto con i protagonisti, ponendo degli interrogativi chiari. Senza dimenticare nessuno, prendendo in considerazione sia chi scrive di Spezia, che chi scrive da Spezia.
Nella prima parte dell’inchiesta verrà proposto un trittico di interviste rilasciate da chi scrive di Spezia, cioè da tre personalità che hanno pubblicato importanti contributi riguardanti il nostro territorio nel corso dell’estate 2007. Con ognuno di loro, la pubblicazione costituirà solo un punto di partenza per poi allargare lo spettro della conversazione su tematiche di attualità che ci stanno particolarmente a cuore.
Con Alberto Scaramuccia, autore di “La Spezia ai tempi del colera” per i tipi della casa editrice “Cinque Terre”, parleremo proprio delle capacità culturali della città e delle possibilità di fare letteratura.
Da Luciano Bonati, autore di “I sentieri del Parco delle Cinque Terre”, edito dalla casa editrice “Cinque Terre”, ci faremo raccontare lo sviluppo di questa parte di provincia che tanta attenzione sta attirando negli ultimi anni.
Con Gino Ragnetti, autore di “Luna. Una misteriosa città romana nel Golfo della Spezia”, edito dall’editore “Luna”, partendo dalle origini del territorio, tratteremo dei suoi cambiamenti e delle sue possibili svolte future.
La seconda parte dell’inchiesta avrà come protagonisti coloro che invece scrivono da Spezia. Intervisteremo tre giovani autori under 40 - nel sistema Italia siamo soliti definire giovani gli autori sotto i cinquanta anni - che tentano di emergere nei rispettivi interessi, partendo da Spezia. Ascolteremo le loro esperienze e tenteremo di delineare ciò che attende i giovani interessati a fare delle materie umanistiche il loro mestiere qui da noi.
Per concludere, vorremmo esprimere un dato di fatto ed una speranza.
Il dato riguarda la realtà dell’associazionismo nella nostra città. A dispetto di quanto si ritiene, le associazioni culturali presenti a Spezia sono molte, ben suddivise sul territorio e diverse per finalità ed interessi. Nonostante questo, spesso si parla di vuoto culturale, anche dopo la difficile esperienza del Forum delle Associazioni Giovanili Spezzine. I problemi sono insiti nelle stesse organizzazioni, che per la maggior parte sono piccole, senza fondi e limitate nelle loro ambizioni. Ma il vuoto culturale che molti lamentansi rileva deriva anche dal poco ascolto dato a queste entità, a cui viene rivolta attenzione soltanto nei momenti di massima tensione sociale e/o quando non se ne può proprio fare a meno. Per questo pensiamo che la nostra indagine raggiungerà il proprio scopo se riuscirà ad aprire di nuovo la via verso un dibattito strutturato, con l’intervento diretto anche delle persone e dei gruppi che danno il proprio contributo alla vita culturale del nostro territorio. Spezialmente è aperto a qualsiasi contatto, alcune associazioni anche: proviamo dunque a ripartire, sperando di cogliere migliori risultati, magari anche di raggio più ampio e sconfinato.

Il viaggio è dunque partito: a breve il nostro inviato Federico Roli – che si dedicherà esclusivamente a questa “missione”, in cui ha investito molto anche in termini di inventiva ed iniziativa personale – pubblicherà le riflessioni raccolte in giro per la città. Noi tutti siamo sicuri che qualcosa di buono ne verrà fuori.
Redazione SPM
 
Vota l'articolo
Per votare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Informazioni sull'articolo: 3001 letture
Commenta
Attenzione!
  • Sun-TIMES s.r.l. declina ogni responsabilità circa il contenuto dei commenti degli utenti della community relativamente agli articoli della redazione giornalistica di Spezialmente.it. L'autore dei commenti si assume interamente la responsabilità penale e civile di ciò che scrive.
caratteri rimasti
Per commentare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Pubblicità
Spezialmente.it, testata giornalistica on-line iscritta al Registro Stampe del Tribunale della La Spezia n. 6/08 in data 24/12/2008.
Proprietario: Sun-TIMES S.r.l. - Editore: Ass. Culturale Spezialmente.it, - Direttore Responsabile: Francesco Pelosi. Redazione: redazione@spezialmente.it