Spezialmente.it
 
Il mandarino delle mie piane è impazzito
Filippo Lubrano
18 Novembre 2006 ore 15:30, (Notizie: Editoriali)


Attenzione: notizia della testata giornalistica "Spezialmente", attiva dal 7.4.06 all'11.4.08


  • -
  • +
  • commenta  condivisi su:    http://www.wikio.fr  
20 gradi a novembre: w l’effetto serra. L’effetto serra fa piovere a dirotto: a morte l’effetto serra. Cronaca semplice di normali (?) variazioni climatiche autunnali (da leggere a riscaldamenti spenti).
Il mandarino delle mie piane è impazzito. È novembre, ma è tornato a fiorire: poverino, crede sia primavera. E non avessi un calendario davanti ai miei occhi, a giudicare dalle temperature lo crederei anch’io.

La crudeltà di fondo della vendetta della natura sui delitti contro di lei commessi dall’uomo è che la prima risposta è gentile. Evviva l’effetto serra, ti vien da dire, perché a novembre vai in giro con maglietta e felpa. Il prezzo da pagare? Per il momento, di poco conto: qualche uragano magari, o uno tsunami ogni tanto (l’ultimo, quello di 40 cm arrivato nelle coste nord del Giappone, ci ha fatto sorridere: ma sapete cosa sarebbe successo se avesse colpito Spezia quell’ondicella? Ci saremmo ritrovati il mare in piazza Brin), il tutto tendenzialmente da altre parti del globo. Sì, ci sono queste voci dei ghiacciai che si sciolgono, ma quando andiamo nella casa a Cortina intanto non è che sotto gli sci la neve sparata ci cambia poi così la vita. La verità è che noi ci stiamo godendo la parte migliore; i problemi, quelli li stiamo regalando ai nostri figli. Lascito non proprio benevolo.

La società risponde ai segnali neanche più tanto velati di Madre Natura in modo vario. Le aziende si stanno accorgendo del problema, ed hanno da qualche anno annoverato la social accountability tra i loro fattori critici di successo, ma non basta. Anche il tentativo di riduzione delle emissioni, da solo, non basta. Mai come oggi c’è necessità di fare sistema tra aziende, singoli individui e stato collettivo. Eppure, ancora oggi gli Usa fuggono dal protocollo di Kyoto - il più illuminato dei governatori a stelle e strisce è un ex attore culturista austriaco: questo rende bene il quadro, credo -, ai tiggì si moltiplicano i servizi sul matrimonio Cruise – Holmes, e gli approfondimenti sono su Scientology, non certo sul global warming.

Non è una novità che la società cerchi di mantenere il volgo ignorante; la vera novità, è che Internet dà a tutti la possibilità di documentarsi direttamente, di reperire informazioni da ogni parte del globo. C’è bisogno di una guida, certo, e per il momento non c’è che Google, diciamocelo, ma i Ciceroni si troveranno: quello che temevamo potesse scarseggiare è la materia prima informazione libera. Che su Internet invece prolifera felice, ingravidando del suo seme ogni giorno nuove pance, nuove teste, nuovi cuori. Per fortuna.

Ogni riflessione conduce alle solite conclusioni: risulterò ripetitivo, ma nella società che cambia non ci sono tante alternative. Servono idee e cervelli freschi, consapevolezza delle proprie azioni e, soprattutto, voglia di muoversi. Internet ha già abbattuto le barriere all’ingresso, annientando le nostre scuse. Ognuno faccia il suo, e lo faccia ora, con cognizione di causa e rispetto. Teniamoci almeno l’ultima punta di ottimismo: dalla somma di individualità pensanti non potrà che nascere un grande progetto di vita.

Filippo Lubrano
 
Vota l'articolo
Per votare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Informazioni sull'articolo: 7.5 voto medio su 2 voti ricevuti, 1 commento, 2082 letture
Commenta
Attenzione!
  • Sun-TIMES s.r.l. declina ogni responsabilità circa il contenuto dei commenti degli utenti della community relativamente agli articoli della redazione giornalistica di Spezialmente.it. L'autore dei commenti si assume interamente la responsabilità penale e civile di ciò che scrive.
caratteri rimasti
Per commentare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Euroverde
22.11.2006 ore 16:39
ma è uscito in italia il film di al gore? io l'ho visto in belgio e qui non ne ho sentito parlare.... ve lo consiglio molto, sono sicura che dopo averlo visto anche voi gli farete pubblicità come me!!!
Pubblicità
Spezialmente.it, testata giornalistica on-line iscritta al Registro Stampe del Tribunale della La Spezia n. 6/08 in data 24/12/2008.
Proprietario: Sun-TIMES S.r.l. - Editore: Ass. Culturale Spezialmente.it, - Direttore Responsabile: Francesco Pelosi. Redazione: redazione@spezialmente.it