Spezialmente.it
 
Un'esplosione per rinascere
Redazione SPM
18 Maggio 2009 ore 16:37, (Notizie: ... etc, etc...)
  • -
  • +
  • commenta  condivisi su:    http://www.wikio.fr  
Finalmente sembra si scriverà il finale della storia dello Scheletrone della Palmaria: dopo 34 anni quella colata di cemento verrà abbattuta. Il d day venerdì 22 maggio.
Dopo 34 anni sembra davvero concludersi la vicenda dello “Scheletrone” della Palmaria. Venerdì un’esplosione controllata cancellerà l’ecomostro che dal 1975 è uno sfregio ad uno dei più bei panorami italiani.
Quei blocchi di cemento sarebbero dovuti diventare un albergo, ma subito dopo la concessione edilizia è arrivato l’altolà della Pretura che ha bloccato tutto, sequestrato l’area e proceduto con diversi rinvii a giudizio, diventati poi condanne.
La Giunta di Portovenere rigetta ogni richiesta di condono. Poi nel 2002 un accordo tra la Regione Liguria, il Comune di Portovenere e la Sovrintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio della Liguria siglano un accordo che sembra possa porre fine in breve alla storia. Una storia che però è andata ancora avanti, sino ad oggi, quando, dopo 34 anni sembra si scriverà davvero la parola fine. Anche se in molti non lo crederanno finchè non vedranno lo “scheletrone” accartocciarsi su se stesso.
L’appuntamento, al quale moltissimi spezzini non vogliono proprio mancare, è fissato per la mattina di venerdì 22 maggio. Un’esplosione, una grande nuvola di fumo, poi un panorama che in molti non hanno mai avuto la gioia di vedere. Sicuramente lo splendore non sarà ancora quello di un tempo, ma almeno quei blocchi di cemento non ci saranno più, quegli 8.000 mc di terreno torneranno a respirare anche se ci vorrà tempo perché la natura si riappropri di quello che la speculazione edilizia ha cercato di toglierle.

Redazione SPM
 
Vota l'articolo
Per votare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Informazioni sull'articolo: 1461 letture
Commenta
Attenzione!
  • Sun-TIMES s.r.l. declina ogni responsabilità circa il contenuto dei commenti degli utenti della community relativamente agli articoli della redazione giornalistica di Spezialmente.it. L'autore dei commenti si assume interamente la responsabilità penale e civile di ciò che scrive.
caratteri rimasti
Per commentare l'articolo è necessario esser registrati alla community.
Pubblicità
Spezialmente.it, testata giornalistica on-line iscritta al Registro Stampe del Tribunale della La Spezia n. 6/08 in data 24/12/2008.
Proprietario: Sun-TIMES S.r.l. - Editore: Ass. Culturale Spezialmente.it, - Direttore Responsabile: Francesco Pelosi. Redazione: redazione@spezialmente.it